Provincia di Lucca

Social

Visita la pagina ufficiale Twitter della provincia di Lucca Visita la pagina ufficiale YouTube della provincia di Lucca Visita la pagina ufficiale Facebook della provincia di Lucca 

Vista del Ponte della Maddalena - Borgo a Mozzano
Ponte della Maddalena - Borgo a Mozzano
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Vista lago della Gherardesca - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Lago della Gherardesca - Capannori
Vista di una vetta delle Alpi Apuane
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Alpi Apuane - Ph: Elia Pegollo
Vista frontale esterna di Villa Torrigiani a Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Villa Torrigiani - Capannori
Vista Esterna Villa Argentina a Viareggio
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Villa Argentina - Viareggio
Vista della  Quercia secolare delle Streghe - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Quercia delle Streghe - Capannori
Vista Frontale del Palazzo Ducale a Lucca
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Palazzo Ducale - Lucca
Vista Giardino Convento di San Francesco a Pietrasanta
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Convento di San Francesco - Pietrasanta
Vista notturna Ponte del Rivangaio illuminato
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Ponte del Rivangaio
Home / News / 21 marzo - lettura pubblica dei nomi delle vittime delle mafie

21 marzo - lettura pubblica dei nomi delle vittime delle mafie

Martedì, 15 Marzo, 2016
Tipologia: 
News

LIBERA
Associazioni, Nomi e Numeri contro le mafie
PRESIDIO DI LUCCA
21 marzo 2016
XXI Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie

Lunedì 21 marzo, Giornata della memoria e dell’impegno, che quest’anno avrà il riferimento nazionale nella città di Messina, anche sul nostro territorio sarà fatta la lettura pubblica dei nomi delle vittime nelle seguenti modalità:
16:30, ritrovo e partenza da Piazza S. Frediano del corteo dei partecipanti per via Fillungo e via Roma verso Piazza S. Michele 
dalle ore 17:00 lettura dei nomi delle vittime innocenti delle mafie sotto il Loggiato del Palazzo
Pretorio, con alternanza di studenti, rappresentanti delle istituzioni, delle Forze dell’ordine e delle associazioni, cittadini in genere e di migranti.