Provincia di Lucca

Social

Visita la pagina ufficiale Twitter della provincia di Lucca Visita la pagina ufficiale YouTube della provincia di Lucca Visita la pagina ufficiale Facebook della provincia di Lucca 

Vista del Ponte della Maddalena - Borgo a Mozzano
Ponte della Maddalena - Borgo a Mozzano
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Vista lago della Gherardesca - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Lago della Gherardesca - Capannori
Vista di una vetta delle Alpi Apuane
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Alpi Apuane - Ph: Elia Pegollo
Vista frontale esterna di Villa Torrigiani a Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Villa Torrigiani - Capannori
Vista Esterna Villa Argentina a Viareggio
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Villa Argentina - Viareggio
Vista della  Quercia secolare delle Streghe - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Quercia delle Streghe - Capannori
Vista Frontale del Palazzo Ducale a Lucca
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Palazzo Ducale - Lucca
Vista Giardino Convento di San Francesco a Pietrasanta
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Convento di San Francesco - Pietrasanta
Vista notturna Ponte del Rivangaio illuminato
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Ponte del Rivangaio
Home / News / DI MERCOLEDI' - Appuntamento il 13 luglio con il libro di Raffaele Citarella nelle sale di Villa Argentina

DI MERCOLEDI' - Appuntamento il 13 luglio con il libro di Raffaele Citarella nelle sale di Villa Argentina

L'invito dell'incontro
Lunedì, 11 Luglio, 2022
Tipologia: 
Comunicato stampa

La violenza perpetrata dall’umanità in molte forme e maniere, non per ultimo quello de femminicidi. E’ questo il tema sul quale si snoda il libro “Il sangue di tua sorella grida a me dalla terra” di Raffaele Citarella (ed Dissensi) che sarà presentato dall’autore e da Fabiola D’Agostino, il 13 luglio alle 17 a Villa Argentina, per la rassegna ‘Di mercoledì: scrittori e lettori sulla terrazza di Villa Argentina’.

 

Raffaele Citarella è nato a Napoli il 5 ottobre del 1958. Vive a Viareggio che ama profondamente per la leggerezza dell’aria, per le sue ampie pinete e per il suo inconfondibile lungomare. Svolge un lavoro di tecnico commerciale che gli permette di visitare e conoscere una buona parte della nostra bella Italia. Raffaele è sposato, ha una figlia di 28 anni, crede in Dio e lo ama, amando anche l’umanità e la natura ciò che Dio ha voluto donargli come compendio. Ha già scritto un suo primo libro che si intitola “Le nostre Radici” edito da Edizioni Creativa.

 

“Il sangue di tua sorella grida a me dalla terra” è un testo che affronta la tematica della violenza perpetrata come dicevamo: la violenza suscita e ha suscitato molte ricerche e studi per comprenderne le cause. Come è mai possibile che la creatura più intelligente ed evoluta del creato non riesca a eliminare dal suo essere questa prerogativa distruttrice? Il risultato ad oggi è che le domande sul tema sono di gran lunga superiori alle risposte, ed è per questo che fino ad oggi le varie politiche non hanno potuto cambiare la sostanza delle cose. Tutto ciò sta portando l’umanità a partorire un nuovo tentativo, definito nuova era, sperando pur senza avere esaudito le molte domande, che risolva le molteplici e immense problematiche esistenziali. È un testo che vuole donare speranza, che nel proseguimento del suo scorrere potrà divenire certezza per tutti quelli che vorranno.

 

L’ingresso all’incontro è libero fino al raggiungimento della capienza massima della sala.

L’accesso alla Villa è consentito nel rispetto delle vigenti normative in materia di contrasto alla diffusione del Covid-19.

 

Per informazioni si può telefonare dal mercoledì al sabato (9:30-13:30) e il mercoledì e venerdì anche dalle 14:30 alle 18:30, al numero 0584-1647600.

 

Gli eventi a Villa Argentina sono organizzati dal Comitato per la valorizzazione di Villa Argentina, formato dalla Provincia di Lucca, Comune di Viareggio, Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio di Lucca e Massa Carrara.

 

Villa Argentina è visitabile, inoltre, nei giorni feriali, dal mercoledì al sabato dalle 9:30 alle 13:30 e il mercoledì e venerdì anche in orario pomeridiano, dalle 14:30 alle 18:30, nel rispetto delle disposizioni vigenti anti-Covid e salvo concomitanza con celebrazioni di matrimoni o unioni civili. Per i gruppi, invece, è necessaria la prenotazione.

ultima modifica: 11/07/2022 - 10:48