Provincia di Lucca

Social

Visita la pagina ufficiale Twitter della provincia di Lucca Visita la pagina ufficiale YouTube della provincia di Lucca Visita la pagina ufficiale Facebook della provincia di Lucca 

Vista del Ponte della Maddalena - Borgo a Mozzano
Ponte della Maddalena - Borgo a Mozzano
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Vista lago della Gherardesca - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Lago della Gherardesca - Capannori
Vista di una vetta delle Alpi Apuane
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Alpi Apuane - Ph: Elia Pegollo
Vista frontale esterna di Villa Torrigiani a Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Villa Torrigiani - Capannori
Vista Esterna Villa Argentina a Viareggio
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Villa Argentina - Viareggio
Vista della  Quercia secolare delle Streghe - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Quercia delle Streghe - Capannori
Vista Frontale del Palazzo Ducale a Lucca
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Palazzo Ducale - Lucca
Vista Giardino Convento di San Francesco a Pietrasanta
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Convento di San Francesco - Pietrasanta
Vista notturna Ponte del Rivangaio illuminato
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Ponte del Rivangaio
Home / News / SOGGIORNI ESTIVI 2019: sono 459 i ragazzi del territorio pronti a partire per le vacanze gratuite

SOGGIORNI ESTIVI 2019: sono 459 i ragazzi del territorio pronti a partire per le vacanze gratuite

Bertocchini e Sebastiani presentano l'edizione 2019
Mercoledì, 5 Giugno, 2019
Tipologia: 
Comunicato stampa

Sono 459, tra bambini e ragazzi di età compresa tra i 6 ai 17 anni, coloro che parteciperanno ai soggiorni estivi gratuiti 2019, in montagna o al mare, organizzati dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca in collaborazione con la Provincia di Lucca.

Ieri (4 giugno) nel Cortile Carrara di Palazzo Ducale si è tenuto il consueto incontro informativo tra i soggetti organizzatori e le famiglie che beneficeranno del “buono-vacanza”.

Ad accogliere i ragazzi e i loro genitori sono stati il presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, Marcello Bertocchini, e la dirigente del settore politiche sociali ed educative della Provincia Rossana Sebastiani, i quali hanno spiegato i motivi ispiratori dell’iniziativa che riscuote un grande successo ogni anno per poi entrare più nel merito delle questioni pratiche e organizzative.
Anche quest'anno le richieste hanno di poco superato il numero degli effettivi partecipanti. Alcune domande non sono state accolte perché presentate fuori tempo massimo o poiché non rispettavano i requisiti del bando, legato come sempre su criteri reddituali delle famiglie basati sull'Isee.

Gli ammessi alla 13ª edizione dei soggiorni estivi sono quindi 459: di cui maschi 271 e femmine 188. L'età con il maggior numero di ammessi è 11 anni per i maschi (35 ammessi) e 12 anni per le femmine (27 ammesse). Sono 392 i partecipanti alle “colonie estive” in località di mare, mentre ammontano a 67 coloro che hanno scelto la montagna.

Tra le 9 località di vacanza inserite nel bando di quest’anno a fare la parte del leone è senza dubbio Igea Marina (RN) che ha raccolto ben 167 preferenze seguita da Policoro (MT) con 64.
Ricordiamo che le località delle vacanze estive sono (per quelle di mare): Marina di Massa (Centro Keluar Torre Marina); Policoro (Matera) Sea adventure village (“Un mare di amicizia”); l’Arcipelago Toscano (Scopriamo il nostro mare - vacanza in catamarano); il mar Mediterraneo (Settimane azzurre in barca a vela) per i soggiorni in barca a vela, da Viareggio alla Capraia, dall'Isola d'Elba a Poro Azzurro; Igea Marina (Rimini) con “Ragazzi e cinema”; Cesenatico (Forlì-Cesena) per un soggiorno tutto mare e divertimento; e Marzocca di Senigallia (Ancona). 
Due, invece, le località di montagna: il Centro ambientale “Anemone” di Sillano (Lucca) per la vacanza intitolata “Natura in gioco”, e la vacanza avventura a Pelago (Firenze). 
I singoli soggiorni, della durata variabile da 6 a 14 giorni ciascuno a seconda della destinazione, sono distribuiti nel periodo che va dal 28 giugno al 1° settembre, strutturati in alcuni casi su vari “turni”. 
 

Un momento dell'incontro di ieri in Provincia